Articolo
7gennaio

Yahoo! torna a investire nelle immagini: rumor sull’acquisizione di Imgur

Imguraffe

La campagna acquisizioni di Yahoo! – a cui la nuova Ceo Marissa Mayer ha dato nuovo slancio – non sembra intenzionata a fermarsi all’affare Tumblr. Indiscrezioni, pare piuttosto attendibili, danno per certo un interesse di Yahoo per Imgur (pronunciato come se fosse «imager»), un servizio di hosting di immagini che conta un milione di upload al giorno e oltre 100 milioni di utenti.

Imgur ha dieci dipendenti, una mascotte (l’Imguraffe, una giraffa con bombetta e monocolo) e un meme-generator. Quest’ultimo è stato presentato nei mesi scorsi agli utenti di Imgur con una semplice premessa: «In passato, i meme (fenomeni virali facilmente personalizzabili e replicabili, ndr) venivano creati da qualche parte online e solo dopo venivano caricati su Imgur per salvarli o condividerli. Adesso creare un meme, salvarlo e condividerlo sono operazioni che si possono fare tutte sulla stessa piattaforma».

meme generator

Imgur è nel suo momento di maggiore splendore e sta testando nuovi modi per monetizzare il servizio che offre (e che il suo Ceo, Alan Schaaf, ha definito: «L’unico servizio di hosting di immagini che non faccia schifo»): ci sono i banner pubblicitari, la possibilità per le aziende di avere piani personalizzati e, recentemente, le immagini sponsorizzate. Un’offerta interessante, che probabilmente stuzzica l’attenzione dei proprietari di Flickr.

Il target giovane di Imgur si sovrappone a quello di Tumblr e chiarisce ulteriormente la linea che Mayer vuole seguire: svecchiare il brand Yahoo! e avvicinarsi a un pubblico tra i venti e i trent’anni. Un range d’età che fa gola a molti. E per il quale sembra che Yahoo! sia disposto a spendere tra i 100 e i 500 milioni di dollari.