Articolo
9maggio

Una campagna di branding inusuale

Neve Hide

Il marchio Ray-Ban ha creato qualche anno fa una serie di video molto strani e divertenti. La serie, chiamata Never Hide Films è dedicato un canale Youtube dedicato, con quasi 10.000 utenti e oltre 20 milioni di visualizzazioni. Ciò che unisce i video è l’assurdità del tema del video e del debole legame con il marchio: è solo presente nella storia un un paio di occhiali Ray-Ban.

Perché gli utenti condividono con gli amici questo genere di video? Probabilmente è solo la voglia di lasciare con una sensazione sorpresa davanti a un video con così poco senso e la volontà di divertire.

I video di Never Hide Films vanno dal ragazzo nato dalla mucca al ragazzo che riesce ad acchiappare gli occhiali lanciati dal suo amico. Molti di questi video hanno iniziato a circolare creando scompiglio e dubbi sulla loro veridicità, essendo slegati dal brand l’associazione con una possibile campagna non era immediata e alcuni di questi sono stati ripresi da alcuni autorevoli quotidiani italiani, come il caso del ragazzo che si è fatto tatuare gli occhiali in faccia. Per il video del ragazzo che acchiappa gli occhiali con la faccia è stato fatto anche un video esplicativo che spiegava il perché si trattasse di un fake.

Il video del ragazzo che nasce dalla mucca

il video dei ragazzo che acchiappa gli occhiali con la faccia.

un’altro video che fa tenta di essere virale in maniera divertente è basato su tre keyword molto cercate su youtube (bikini, body builder e cubo di Rubik), sfruttando la possibilità di essere trovato casualmente.

Ray-Ban è un marchio che ha deciso di rinnovarsi dopo aver subito una brutta caduta in termini di posizionamento, questo interessante progetto inserito in un mix d’azioni di marketing tradizionale ha riportato in auge il marchio.

Il brand ha ritirato gli occhiali dal mercato rendendoli introvabili nel momento in cui erano diventati troppo mainstream, questa azione molto rischiosa ha permesso il riposizionamento e le azioni di comunicazione orientate al branding hanno giocato un ruolo decisivo.