Articolo
10giugno

Aziende e Social: reclutare online

adecco CV

Le aziende e le persone, (candidati, ma anche consumatori) dovrebbero incontrarsi in luoghi comuni, invece sempre più spesso leggo di indagini che evidenziano risultati discordanti: le aziende sono da una parte e i candidati dall’altra.

Un’indagine del 2012 mostra come le aziende siano più presenti su Linkedin, mentre i candidati frequentino più Facebook; gli scopi sono evidentemente differenti, non tutti coloro che abitano il social di Zuckerberg lo fanno con la volontà di “farsi trovare” dalle aziende ma queste ultime, sempre più spesso, leggono informazioni “poco gradevoli” e proprio qui decidono di non scegliere qualcuno.

 socmed

Le aziende dove sono?

Oggi per un’azienda non avere una Company Page su Linkedin è quasi assurdo se pensiamo che la versione base è gratuita e che una buona strategy  per l’ employer branding parte dall’ottimizzazione della presenza dell’azienda sui social. Le aziende nel migliore dei casi vogliono migliorare la loro Brand Awareness e attrarre talenti … eppure non ci sono tutte! Mi imbatto spesso in profili di candidati che non sono “associati” alla loro pagina aziendale perchè questa non esiste o perchè hanno mal compilato il campo (da notare che in tante aziende non ci sono policy per l’uso dei social che stabiliscano linee guida (in fondo basta avere la mail aziendale – con il dominio @azienda.com associata al profilo IN  non per forza come mail principale del proprio profilo).
Essere su Linkedin, ma anche su Facebook non è condizione sufficiente per ottenerne dei benefici, avere una Company Page ma non farci nulla è peggio che non averla per niente;  in tutto ci vuole strategia: vision! Se vuoi esserci per veicolare un’immagine sensazionale del tuo Brand serve costanza, interazione e volontà di dialogare con il consumatore o con i futuri dipendenti.

 

Presenza dei candidati

le aziende cercano su Linkedin, i candidati sono su Facebook. Riflettiamoci:oggi sempre più persone si registrano su linkedin ma ancora in troppi non ottimizzano i profili, li compilano male, non si rendono trovabili, non fanno personal branding!
C’è incongruenza tra l’immagine che vogliono trasmettere e altri dati che si trovano, senza troppa fatica, in rete (commenti su forum, bacheche FB aperte con foto pubbliche, account twitter mal gestiti ecc..) c’è poca consapevolezza sulla Reputazione in genere.
I candidati devono ragionare per “farsi trovare” e per fa si che le informazioni trovate siano quelle giuste.

5 azioni fondamentali per aziende e candidati sui Social

 

  1. avere strategia: ci vuole un obiettivo chiaro, misurabile e azioni per raggiungerli
  2. costanza: non si può cominciare e demordere subito, i risultati possono non essere immediati, si potrebbe anche dover “aggiustare il tiro”
  3. disponibilità a dare: prima che a chiedere, anche le aziende devono capirlo, per essere seguite, per esercitare attrazione verso i candidati devono “dare”
  4. esser pronti ad ascoltare i feedback e a modificare la propria strategia in funzione di ciò
  5. esser aggiornati e specializzati contribuendo a creare cultura sul proprio “argomento”
[fonte immagini www.adecco.it]